Stampa

Sandolo Sandolo

Sandolo

Indirizzo

Via / piazza
corso Battellieri 28
Città
Carloforte
Regione
Sardegna
Provincia
Sassari

Informazioni

Giorno di chiusura
nessuno
Orari
mezzogiorno e sera
Coperti
40+20 esterni
Prezzi
35-40 €
Carte di credito
Note
Prenotazione consigliata

Contatti

Telefono
0781-854355

Image Gallery

Sandolo
Sandolo

Opinione autore

Sandolo 2020-08-25 13:52:40 Locuste
Voto medio 
 
6.5
Qualità 
 
8.0
Quantità 
 
7.5
Servizio 
 
5.5
Prezzo 
 
5.0
Opinione inserita da Locuste    25 Agosto, 2020
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Recensione

Data di visita
Agosto 01, 2020
Recensione
L'isola di San Pietro, all'estremo Sud-Ovest della Sardegna, è celebre per le sue coste selvagge e incontaminate quanto per l'irripetibile mix tra cultura sarda, genovese e tabarchina (da Tabarca, in Tunisia). E, ovviamente, per la gastronomia, a cominciare dal tonno, attorno a cui ruotano tutte le attività. Passeggiando per i vicoli del centro di Carloforte, che fa sorgere il dubbio di essere stati catapultati improvvisamente in Liguria, spuntano a ogni angolo ristoranti che propongono le specialità locali: quasi sempre pienissimi, almeno in estate, e quasi mai economici. Per questo una buona soluzione può essere un locale semplice informale come il Sandolo, nato come pescheria-gastronomia, in cui tuttora è possibile scegliere il pesce direttamente dal bancone. Le materie prime sono ottime e le preparazioni di qualità: purtroppo il servizio non è all'altezza in termini di velocità e cortesia, e qualche trascuratezza può costare lunghe attese, specie con l'infausta formula del "doppio turno".

Il menu parte da una serie di stuzzicanti antipasti (8-9 euro), dai classici pesce spada, insalata di polpo e zuppetta di cozze a quelli più legati alla tradizione locale, come capunadda con tunigna (tonno sotto sale) e facussa (varietà di cetriolo) o fagiolini con buzzonaglia (carni scure del tonno). Per chi non è del posto è d'obbligo però provare gli affettati di mare (10 euro all'etto): musciame (filetto di ventresca), tonno e pesce spada affumicati, cuore di tonno e su richiesta anche bottarga. Il tonno è presente anche sotto forma di carpaccio o tartare, insieme ad altri crudi succulenti: ostriche sarde, gamberi rossi, scampi imperiali e cozze.

Tra i primi l'immancabile pasticcio alla carlofortina, a base di pasta, ragù di tonno e pesto, si accompagna alla fregola con vongole e cozze o a un altro caposaldo della gastronomia isolana, il cous-cous. In alternativa spaghetti con diversi condimenti, dalla bottarga al ragù di polpo. Il pezzo forte resta però ovviamente il pescato del giorno, che come detto si può scegliere personalmente: saraghi, orate, spigole e pagelli ma anche sardine e tranci di dentice, il tutto preparato al forno, alla griglia o in padella. E per gli incontentabili non manca un'ottima frittura mista. Tra i dolci c'è l'onnipresente seadas, ma anche i deliziosi ravioli di ricotta fritti e i canestrelli con moscato, altro segnale eclatante dell'influenza ligure. Discreto l'assortimento di vini, con alcuni prodotti locali come il Vermentino "Ventou de Ma" e il "Perdigiournou" della cantina Tanca Gioia.
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

Ricerca rapida

Regione
Provincia

Login Form

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Credits - Nota legale