Stampa

Dica Trentadue

Pubblicato Mercoledì, 02 Aprile 2008 14:14
Il primo richiamo formale mi arriva dalla teca espositiva di un bar. E' più di una semplice bottiglia, è essenziale; impossibile non esserne attratti.
Un po' di attenzione e lo stile minimale lascia trasparire la minuziosa cura del particolare: l'oste prima elimina la capsula che chiude il collo della bottiglia, poi toglie il tappo a corona, infine estrae il turacciolo.
Fantastico. Subito ripenso alle intere partite di bottiglie rovinate dalla noncuranza di mastri birrai poco accorti che, per mancanza di zelo, affidano la fragranza della loro birra a tappi scadenti e sigilli non ermetici. Il birrificio 32 Via dei Birrai è avanti anni luce!
Infatti, ecco la "32" scendere nel bicchiere mantenendo un ottimo rapporto tra il liquido e la schiuma persistente. Viene a questo punto istintivo pensare ad una corrispondenza sinestesica tra l'esperienza visiva e il sapore, ci si aspetta un gusto veramente particolare che sia in grado di regalare, pur con semplicità, una vasta gamma di sfumature. Le aspettative non sono tradite, la "32" riesce veramente a stupirci in positivo.

Beanchè molto diverse l'una dall'altra, le qualità di birra prodotte dal birrificio trevigiano 32 Via Dei Birrai riescono a distinguersi per l'originale complessità del sapore che, a mio modo di vedere, può avere una lettura a più livelli. Grazie alla sua caratteristica freschezza riesce a essere consumata con leggerezza, senza stancare ed appesantire; tuttavia, un palato più attento potrà riscontrare una vasta gamma di fragranze che valgono la particolarità e l'originalità di questo prodotto.

E' infine necessario, oltre alla già citata freschezza, accennare all'altra importante caratteristica distintiva della "32": la luppolatura. Fin dal primo assaggio si percepisce una spiccata predisposizione del mastro birraio nei confronti di una birra molto luppolata (scopriremo poi che il prodotto
utilizzato è il luppolo di Poperinge, Fiandre, Belgio).
Completano lo stile "32" i nomi assegnati alle varie tipologie di birra: Oppale, Curmi, Audace, Admiral, Atra, Nectar. Sono lemmi semplici ma che immancabilmente rimandano a qualcos'altro, quasi enigmatici, pronti a svelare i loro segreti ai palati che li sapranno cogliere.

Per maggiori informazioni vi rimandiamo al sito ufficiale www.32viadeibirrai.com.

Martina Bernareggi