Al Filò Al Filò

Al Filò

Indirizzo

Via / piazza
via Dante 6
Città
Bormio
Regione
Lombardia
Provincia
Sondrio

Informazioni

Giorno di chiusura
lunedì, martedì a pranzo
Orari
mezzogiorno e sera
Coperti
150
Prezzi
45-50 €
Carte di credito
Note
Prenotazione consigliata

Contatti

Telefono
0342-901732
FAX
0342-901732
E-mail
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Image Gallery

Al Filò
Al Filò
Al Filò
Al Filò

Opinione autore

Al Filò 2017-05-23 15:01:18 Locuste
Voto medio 
 
7.3
Qualità 
 
9.0
Quantità 
 
7.5
Servizio 
 
8.0
Prezzo 
 
4.5
Opinione inserita da Locuste    23 Mag, 2017
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Recensione

Data di visita
Mag 13, 2017
Recensione
Tra i moltissimi pregi della cucina valtellinese non c'è certamente la varietà: doppio merito quindi a chi riesce a reinterpretare con un pizzico di creatività i grandi classici delle montagne in provincia di Sondrio e a valorizzare le gustosissime eccellenze del territorio. Questo è sicuramente il caso del Filò, universalmente riconosciuto come il ristorante di maggiore qualità di Bormio e non per caso. Parte del merito va indubbiamente all'atmosfera: il locale è ricavato da un vecchio fienile e da una stalla con volte in pietra, risalenti al '600, che aggiungono non poco fascino all'esperienza. Il resto però è tutto farina del sacco della cucina, tanto raffinata quanto aderente alla tradizione. I prezzi non sono bassissimi (45-50 euro per una cena completa) ma ben meritati anche per la cura nel servizio e nella presentazione dei piatti.

Il ristorante offre diverse tipologie di menu degustazione, tra cui quello dedicato all'associazione del Buon Ricordo, a cui il locale è affiliato: il piatto speciale, in questo caso, sono i cilindri di maialino in porchetta con crema al bianco chiavennasca e lasagnetta di patate, porcini e bitto.
Andiamo però con ordine e iniziamo dagli antipasti, tra cui troneggiano gli sciatt, le caratteristiche frittelline ripiene di formaggio, e l'immancabile bresaola in varie forme: ottimi gli "agnolotti" di bresaola (così chiamati solo per la forma!) serviti con verdurine croccanti in carpione. Più elaborate le lumache in guazzetto e, soprattutto, la millefoglie di mela verde con battuta di cervo e maionese di rape. Tra i primi sono ovviamente imperdibili i pizzoccheri, qui particolarmente sottili e perfettamente amalgamati con il condimento; un peccato però non concedersi qualche escursione tra le altre proposte, tra cui l'invitante risotto con Nebbiolo, gelato di patate (!), bitto e speck, e gli gnocchi di polenta su salsa di melanzane affumicate con salsiccia e casera.

Anche nel campo dei secondi c'è una proposta più legata alla tradizione: la grigliata "bastonata", ovvero diversi tagli di carne arrotolati attorno a un bastone di legno passato sulla griglia. Per la precisione si tratta di cervo, maiale e manzo, ciascuna in abbinamento a un salume (lardo, speck e pancetta) per un piatto sfizioso ma anche sostanzioso. In alternativa, tra l'altro, ossobuco di vitello affumicato e hamburger di cervo. Da non perdere anche i dolci, tra cui la splendida mela meringata al Nebbiolo, con crema bavarese alla cannella e salsa al caramello salato, ma anche l'ananas caramellato con sorbetto di arancia e carota. Fornitissima la cantina, con più di 250 etichette disponibili, tra cui tutte le migliori della Valtellina: consigliamo per rapporto qualità-prezzo i sempre ottimi vini delle cantine Triacca (in particolare Casa La Gatta e la relativa Riserva). Per chiudere, e per digerire, impossibile non concedersi - almeno - un bicchierino di Braulio!
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

Ricerca rapida

Regione
Provincia

Login Form

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Credits - Nota legale