Fogo Fogo

Fogo

Indirizzo

Via / piazza
strada vicinale Scala Mala
Città
Alghero
Regione
Sardegna
Provincia
Sassari

Informazioni

Giorno di chiusura
martedì
Orari
sera (dalle 19.30)
Coperti
80+100 esterni
Prezzi
45-50 €
Carte di credito
Note
Prenotazione consigliata

Contatti

Telefono
349-5057528
Sito internet
E-mail
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Image Gallery

Fogo
Fogo
Fogo

Opinione autore

Fogo 2020-09-02 11:18:18 Locuste
Voto medio 
 
7.5
Qualità 
 
8.0
Quantità 
 
9.0
Servizio 
 
8.5
Prezzo 
 
4.5
Opinione inserita da Locuste    02 Settembre, 2020
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Recensione

Data di visita
Agosto 11, 2020
Recensione
Sono tempi duri per le discoteche, già da tempo in crisi e ora trascinate dalla pandemia di coronavirus in un gorgo di limitazioni e chiusure. Ma una via d'uscita esiste, e se si vuole un modello vincente per un locale notturno capace di reinventarsi e sopravvivere, consigliamo caldamente di visitare il Maden. La discoteca alle porte di Alghero ha continuato - fino a quando ha potuto - a organizzare eventi privati e serate ad hoc, ma nel contempo ha puntato fortemente su un business collaterale: il ristorante Fogo, un'originale "churrascaria sardo-brasiliana" aperta da poco più di un anno. E il risultato è stato esplosivo: immerso in una scenografica cornice da locale estivo, tra palme, fontane e incantevoli architetture in bambù, il Fogo si è rivelato un successo strepitoso. Un po' per la sua formula (di all-you-can-eat brasiliani in provincia di Sassari se ne erano visti pochi) e un po' per il contesto, elegante e alla moda ma al contempo discreto e poco invasivo.

Venendo al succo della cucina, le differenze con un tradizionale ristorante brasiliano non sono poi tante: la parola d'ordine è carne a volontà, servita direttamente al tavolo sul churrasco (lo spiedo brasiliano) e disponibile fino a esaurimento. Due sono i menu previsti, uno da 25 euro e uno da 35 che comprende anche gli antipasti. Questi ultimi però sono imperdibili, perché rappresentano il punto d'incontro tra la gastronomia sarda e quella brasiliana. Troviamo così taglieri ispirati all'isola (con salumi, panadas, pecorino, casizolu, zuppa gallurese) e altri arrivati direttamente da oltreoceano (con pastel di carne, uovo ripieno, alface recheada, feijao tropeiro, salpiçao de frango), fino ad arrivare ai mix in cui le due tradizioni si incontrano e si fondono, mostrando di non essere poi così distanti.

Il resto è presto detto: 8 portate di carne succulenta e di perfetta cottura, dall'immancabile picanha al black angus, dall'entrecote al maialetto (omaggio alla cucina isolana) passando per salsiccia, pollo e tacchino avvolto nella pancetta. I bis sono previsti e incoraggiati, ma non facili da affrontare. Meglio puntare sui dolci (5 euro), anche qui sul doppio filone: da una parte le seadas, da una parte il pudim de cocco (troppo stucchevole, però) o la mousse al maracuja. La cantina è un altro punto di forza del locale, con vini da tutta la Sardegna: bottiglie importanti come il Mamuthone di Sedilesu e altre meno conosciute come il Montessu dell'Agricola Punica. Conto finale sui 45-50 euro. Unico piccolo appunto al sistema di prenotazione online, che a volte tradisce.
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

Ricerca rapida

Regione
Provincia

Login Form

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Credits - Nota legale