Osteria Il Gran Burrone Osteria Il Gran Burrone

Osteria Il Gran Burrone

Indirizzo

Via / piazza
via Mantova 10
Città
Milano
Regione
Lombardia
Provincia
Milano

Informazioni

Giorno di chiusura
domenica e sabato a pranzo
Orari
mezzogiorno e sera
Coperti
60+20 esterni
Prezzi
35-40 €
Carte di credito

Contatti

Telefono
02-54118438
E-mail
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Image Gallery

Osteria Il Gran Burrone

Opinione autore

Osteria Il Gran Burrone 2020-10-08 13:11:02 Locuste
Voto medio 
 
6.6
Qualità 
 
7.0
Quantità 
 
8.0
Servizio 
 
6.0
Prezzo 
 
5.5
Opinione inserita da Locuste    08 Ottobre, 2020
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Recensione

Data di visita
Settembre 30, 2020
Recensione
Con questo nome da "Signore degli Anelli", ci si aspetterebbe perlomeno un'ambientazione fantasy o un elfo a servire ai tavoli. Invece il Gran Burrone è "solo" una normale osteria dall'apparenza rustica, con tutti i crismi del genere: soffitto a travi, tovaglie a quadre, arredamento vintage. Il locale, che un tempo godeva di una certa fama in zona Navigli, si è trasferito nella più tranquilla zona di Porta Romana, ma non ha cambiato formula: piatti alla buona e sostanziosi, non certo da gourmet ma per gli amanti della semplicità. La qualità è complessivamente buona, ma purtroppo il locale è penalizzato dall'approssimazione sia nella presentazione dei piatti, sia nel servizio, che non giovano certo all'impressione generale. Altro aspetto che fa storcere il naso sono i prezzi piuttosto "gonfiati" per poter poi offrire uno sconto del 20% sulla piattaforma The Fork (si consiglia, quindi, di prenotare tramite quest'ultima). Ciò non toglie che l'indirizzo resti valido per una cena veloce e senza pretese.

Il marchio di fabbrica del ristorante è la fusione tra la cucina milanese e quella pugliese, con una netta prevalenza di quest'ultima. Soprattutto tra gli antipasti (9-10 euro) le origini è evidente il richiamo alle origini: il gustoso purè di fave con cicoria, le bombette di scamorza con pancetta arrotolata (non entusiasmanti) e le "polpette pugliesi" sono segnali inequivocabili. Buona scelta è anche il crostone di pane con scarola, stracciatella e bottarga. Anche tra i primi (14-15 euro) fanno capolino le orecchiette alla crudaiola (con basilico, pomodorini e ricotta dura), accompagnate però da piatti più "internazionali" come gli strozzapreti alla norcina con salsiccia e crema di tartufo o gli scialatielli con cozze e gamberoni.

I secondi (17-18 euro) sono dominati da due piatti forti: la cotoletta di maiale "orecchia di elefante", di buona fattura, e il polpo, nella versione alla griglia oppure in umido. Il menu offre anche altre preparazioni di carne, dal filetto di manzo a quello di maiale passando per tartare e tagliata, e di pesce, come impepata di cozze o gamberoni. Dolci iperclassici, come tiramisu e profiteroles, a cui si accompagna in stagione qualche gelato e sorbetto al limone. La cantina non è fornitissima ma propone qualche discreta bottiglia; il vino sfuso non ispira molto, ma è disponibile una buona soluzione intermedia, un Rosso di Valtellina "della casa" in bottiglia a 15 euro.
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

Ricerca rapida

Regione
Provincia

Login Form

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Credits - Nota legale