The Botanical Club The Botanical Club

The Botanical Club

Indirizzo

Via / piazza
via Tortona 33
Città
Milano
Regione
Lombardia
Provincia
Milano

Informazioni

Giorno di chiusura
domenica sera
Orari
mezzogiorno e sera
Coperti
80
Prezzi
35-40 €
Carte di credito

Contatti

Telefono
02-4232890
E-mail
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Image Gallery

The Botanical Club
The Botanical Club

Editor comment

The Botanical Club 2019-02-14 16:51:58 Locuste
Commented by Locuste    14 Febbraio, 2019
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Recensione

Data di visita
Febbraio 09, 2019
Recensione
Questa è una non-recensione, perché The Botanical Club è un non-ristorante: si sarebbe quasi tentati di definirlo un non-luogo, se non fossimo fin troppo evidentemente a Milano. Sofisticato nell'atmosfera, raffinato nel design, ruffiano nelle luci soffuse che spuntano tra una pianta tropicale e l'altra, questo locale è l'archetipo del cocktail bar meneghino e si trova, non a caso, al centro della strada più chic della città, quella via Tortona diventata da ormai un decennio il luogo di ritrovo prediletto dei milanesi alla moda (ci sono poi altre due sedi, in via Pastrengo e via Melzo).

Al Botanical si mangia, e visto il contesto il menu non può che essere di stampo fusion: esempi concreti sono il pokè-gunkan, un incrocio tra il tipico pesce crudo alla hawaiana e uno dei più diffusi tipi di sushi giapponese, il ceviche di dentice, il taco di gambero con salsa verde e mayo al rocoto, e molto altro ancora. Rientra in questa casistica, ma in chiave più tradizionale, anche il discreto risotto giallo con tartare di tonno. Il piatto più sostanzioso è il fritto del Generale, composto da pollo e gamberoni (ma in realtà soprattutto pollo), mentre non soddisfa dal punto di vista quantitativo il lobster roll, a base di aragosta. I prezzi sono piuttosto elevati, dai 12 ai 20 euro a piatto, pokè escluso.

Più che per una cena completa, il menu è l'ideale per accompagnare uno dei fantasiosi ed elaborati cocktail, basati su profumi e sapori originali: zafferano, liquore al fico, bitter al sedano, miele di agave e molto altro ancora. Idee interessanti, anche se alla prova dei fatti almeno due creazioni (il Ray Manzarek a base di rum e il fresco Come Giulia, con vodka) sono un po' deludenti, perché eccessivamente sbilanciati dall'utilizzo del lime. Irresistibile invece, fin dal nome, l'Akira Kurosour, mix di bourbon, frutta esotica e caffè. Nel complesso: un luogo ideale se volete fare bella figura, senza badare troppo al portafoglio.
 

Commenti

Non ci sono ancora commenti. Perchè non lo fai per primo?

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

Ricerca rapida

Regione
Provincia

Login Form

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Credits - Nota legale